Warning: Declaration of WarpMenuWalker::start_lvl(&$output, $depth) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_lvl(&$output, $depth = 0, $args = Array) in /nfs/c04/h06/mnt/164028/domains/iltuogusto.it/html/wp-content/themes/yoo_micasa_wp/warp/systems/wordpress/helpers/system.php on line 678

Warning: Declaration of WarpMenuWalker::end_lvl(&$output, $depth) should be compatible with Walker_Nav_Menu::end_lvl(&$output, $depth = 0, $args = Array) in /nfs/c04/h06/mnt/164028/domains/iltuogusto.it/html/wp-content/themes/yoo_micasa_wp/warp/systems/wordpress/helpers/system.php on line 678

Warning: Declaration of WarpMenuWalker::start_el(&$output, $item, $depth, $args) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $item, $depth = 0, $args = Array, $id = 0) in /nfs/c04/h06/mnt/164028/domains/iltuogusto.it/html/wp-content/themes/yoo_micasa_wp/warp/systems/wordpress/helpers/system.php on line 678

Warning: Declaration of WarpMenuWalker::end_el(&$output, $item, $depth) should be compatible with Walker_Nav_Menu::end_el(&$output, $item, $depth = 0, $args = Array) in /nfs/c04/h06/mnt/164028/domains/iltuogusto.it/html/wp-content/themes/yoo_micasa_wp/warp/systems/wordpress/helpers/system.php on line 678
Il tuo gusto - Anche il gusto vuole la sua parte...

Scritto da Laura on . Postato in News, Ricette

Ciambellone bicolor
Il dolce che mia madre preparava per la colazione quando ero piccola!
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
50 min
Prep Time
15 min
Cook Time
50 min
Ingredients
  1. 125g di burro
  2. 220g di zucchero
  3. 210g di farina 00
  4. 90g di fecola di patate
  5. 4 uova
  6. 1 yogurt
  7. 1 bustina di lievito
  8. cacao
Instructions
  1. Preriscaldare il forno a 150° e imburrare lo stampo a ciambella con burro e farina.
  2. Montare il burro (che deve essere morbido) con lo zucchero, aggiungere le uova una alla volta e in ultimo lo yogurt (non freddo). Sempre continuando a montare il composto aggiungere le polveri in tre volte e per ultimo il lievito.
  3. Versare 3/4 del composto nello stampo e aggiungere il cacao per colorare il resto, versarlo sul precedente e infornare a 150° per 50 minuti.
Notes
  1. Terminati i minuti di cottura spegnere il forno e aspettare qualche minuto prima di sfornare il dolce.
  2. Per i più golosi si può aggiungere una glassa al cioccolato da colare sopra quando il dolce si sarà raffreddato.
Il tuo gusto - Anche il gusto vuole la sua parte... http://www.iltuogusto.it/

Quando si dice “salvare capraecavoli”…

Scritto da Laura on . Postato in News, Recensioni

Quante volte ci è capitato di usare questa espressione e di pensare al famoso gioco di logica in cui un contadino deve trasportare sull’altra riva di un fiume una capra, un lupo e un cesto di cavoli?

La usiamo espressione quando dobbiamo salvare due cose apparentemente inconciliabili, infatti ieri sera dopo una giornata piena di lavoro fuori e dentro casa ad ora di cena non sapevo davvero come sfamare la mia dolce metà e così per salvare capra e cavoli ho deciso di andare a cena fuori. Dove? Solo per rimanere in tema da “capraecavoli” a Roma in via capraia 64.

Pur non avendo prenotato, cosa consigliata nel fine settimana, la proprietaria ci ha trovato un posticino in una delle due sale interne, visto che la veranda esterna era tutta prenotata. La sala dove eravamo  è molto carina, sulle pareti quadri e mensole con libri che possono essere presi in prestito e una grossa lavagna dove sopra sono riportati i piatti del giorno!

Uno sguardo al menù, antipasti, bruschette, fritti, pizze (hanno il forno a legna), crostini, e piatti tipici della tradizione romana e non! Ovviamente abbiamo voluto provare la famose patate cacio e pepe, poi due piatti del giorno: kebab di carne bianca e tagliata con pancetta!

Sapori di Mare torna a Sperlonga: protagonista il pesce azzurro

Scritto da Redazione on . Postato in News, Primo piano

Dal 20 al 22 settembre 2013.

Un appuntamento immancabile, da 10 anni. Tanti ne festeggia quest’anno “Sapori di Mare”, l’evento enogastronomico tra i più importanti della zona. Organizzato dalla Worldcompany, e promossa dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio, la manifestazione gode anche del patrocinio del Comune di Sperlonga, della Provincia di Latina e del Ministero Delle Politiche Agricole e Forestali.

Quella di quest’anno sarà dunque un evento ancora più ricco, visto che segna la 10° edizione di un vero e proprio festival dei prodotti ittici –e non solo- locali. Come sempre, il centro dell’evento sarà Piazza Fontana, insieme al percorso che si snoda fino ad arrivare alla caratteristica Torre Truglia. Lungo la famosa “passeggiata” ci saranno gli stand espositivi con i prodotti locali.

“Sapori di Mare”, non a caso: a disposizione per la degustazione il pesce fresco di giornata dai mari locali (come ad esempio il pesce azzurro) cucinato secondo le anti-che ricette sperlongane, ma anche i tipici piatti del borgo marino ed i prodotti agrico-li coltivati in zona, da tutti conosciuti e apprezzati. Parliamo di vini, olii, ma anche salumi e formaggi. Come di consueto anche quest’anno i ristoratori proporranno me-nù speciali a prezzi ridotti durante l’arco della manifestazione.

Lo staff della Worldcompany –guidato da Leone La Rocca- è al lavoro già da qual-che mese. Nulla trapela al momento sulle novità di quest’anno, anche se gli organiz-zatori promettono un evento degno del suo decimo anniversario.

Ciambella yogurt e cereali! (ricetta light)

Scritto da Laura on . Postato in News, Ricette

Sotto consiglio di un’amica ke non ama il burro nei dolci ho sperimentato questa ricetta e ho deciso di condividerla con voi lettori.

Ingredienti: 250 gr di farina integrale per dolci, 150 gr di yogurt magro naturale, 100 grammi di zucchero di canna, 30 gr di corn flakes, 2 albumi, 1 uovo, 1 bustina di lievito vanigliato, la scorza di un arancia o limone grattugiata, 1 pizzico di sale.

Procedimento: separate gli albuni dai tuorli e montate il tuorlo con lo zucchero. Aggiungete lo yogurt e la scorza di arancia grattugiata e lavorate il tutto fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati. Versate a pioggia la farina, i flakes e il lievito. In una ciotola montate gli albumi a neve e incorporateli al resto dell’impasto facendo attenzione a non farli smontare.

Ricordatevi di accendere il forno a 180° e di ungere e infarinare uno stampo a ciambella di 22-24 cm di diametro. Versate il composto e infornate in forno caldo per 40′ circa.

Sfornate, fate raffreddare e gustatevi questo dolce che ha 218 kcal per ogni 100gr.

Potete servirlo anche a fine pasto magari con qualche cucchiaio di yogurt magro e una spolverata di cannella.

Joe Padella-Via Nomentana 203, Roma.

Scritto da Laura on . Postato in News, Recensioni

Dopo una lunga settimana in cui ci dividiamo fra lavoro, famiglia, amici e hobby non sempre la domenica mattina abbiamo voglia di metterci in cucina a preparare il sempre più atteso pranzo della domenica e così ogni tanto ci concediamo una bella passeggiata e pranzo fuori. La domanda è sempre la stessa: dove si va?

Un paio di domeniche fa sono stata da Joe Padella a Roma a pochi passi da Villa Torlonia. Esternamente forse si fa un po’ fatica a capire dove si trova il ristorante dato il piccolo ingresso ma una deliziosa sala interna ed uno spazio all’aperto sono un ambiente ideale per trascorrere piacevoli attimi di relax!

Il proprietario, Rocco, ci fa accomodare nella sala al piano di sotto, deliziosamente arredata e accogliente, non è giornata per stare nello spazio all’esterno e quindi ci sediamo coccolati dalle decorazioni scelte con gusto.

Ordiniamo un piatto di orecchiette alle cime di rapa e uno di Fileja alla ‘nduia di Spilinga, la cucina del locale è un mix fra quella pugliese e calabrese e incuriositi da questa alchimia scegliamo quindi di provare entrambe le tradizioni.

I due piatti sono ben equilibrati, i sapori ben amalgamati e il piccante non copre mai il gusto dei singoli ingredienti. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi e convinti da entrambi i piatti!

Dopo aver mangiato il primo e la ciotolina di tarallini pugliesi portati al tavolo come aperitivo, siamo passati direttamente al dolce, tentazione alla quale non so mai resistere. Le scelte sono state un soufflè al cioccolato e fillo con pere e cioccolato. Il giudizio? Più che positivo!

A fine pasto abbiamo fatto due chiacchiere con Rocco e la moglie e ci hanno raccontato che inizialmente il locale era una panineria giustificando il banco che è all’ingresso ma, a breve, cambieranno la disposizione dell’ingresso del locale per creare un’altra sala accogliente.

Vi consiglio di andarci, io conto di ritornarci presto!